Emergent Design Production opencoffee


Programma

L'ingresso di grandi bacini di utenti ( e dei rispettivi grandi mercati) dalla cultura tradizionale forte, molto diversa dalla nostra come Cina, India e Medio Oriente non possono essere visti solo come utili mercati da rifornire o concorrenti potenti da controbattere.
Inoltre ambiti dove le tecnologie digitali hanno importanza strategica per lo sviluppo come parte del sud america e la quasi totalità dell'africa, necessitano di strumenti la cui interfaccai permetta forme di interazione disegnate espressamente per la loro cultura.
C'è molto da fare anche per realtà vicine, e si incominciano a vedere i primi risultati, (vedi l'esperienza della nokia con i cellulari localizzati per il mercato indiano) grazie anche alla maturità del mercato dell'informatica che ora può offrire prodotti nella "coda lunga" di mercati di nicchia che ora possono risultare molto più appetibili.
Il confronto si può ampliare su iniziative di punta che usano le tecnologie per innescare processi economici molto concreti e in loco, come l’iniziativa di Uthango, una ONG sudafricana che realizza progetti di Social Investments per le donne nelle comunità rurali nella zona sub-sahariana, e che utilizza in Second Life come piattaforma per comunicare con modalità non testuali, visive, più comprensibili a culture non europee.
L'accesso all'informazione e al diritto di essere ricercabili e visibili non può essere appannaggio solo delle culture predominanti della noosfera, ma un'opportunità concreta per ogni cuttura nativa a diventare Digital Native.


Focus:

Le innovazioni tecnologiche irrompono con una dialettica di irresistibile potenza nei mondi delle culture tradizionali, agendo su di esse irreversibilmente.
Seduzione, possesso,controllo sembrano le tappe a senso unico del passaggio della tradizione alla cultura del nuovo, e questo è vero tantopiù nelle tecnologie dell'informazione, dove la predominanza del modello occidentale è assoluta.
Ma possiamo invertire i flussi di innovazione che si muovano dal moderno al tradizionale verso il moderno e sviluppare nuovi prodotti per sviluppare le culture?
Gli artisti e artigiani tradizionali di tutto il mondo, che si potrebbero considerare i primi designer al mondo, possono forse anche creare le forme di nuovi prodotti comunicativi ?





sponsor
tasti-crescere-insieme
didattica
obbiettivi
servizi



logopiccolo
Via Ventura, 15 - 20134 Lambrate - Milano tel. 02.26413083 - fax. 02.21597613
info@ateneomultimediale.com